Checco Zalone ne La Vacinada con Helen Mirren

Autore

Categorie

Condividi

Checco Zalone è tornato. Lo ha fatto con La Vacinada, una canzone dedicata all’importanza dei vaccini. ‘La immunidad de gregge ancora no è arrivata, ma menomale qui estàs La Vacinada’, recita la didascalia che accompagna il video sui social dell’attore e regista, che vede la partecipazione di Helen Mirren. L’attrice inglese classe 1945, vincitrice del Premio Oscar nel 2007 per The Queen, ha fatto della Puglia la sua seconda casa, a Tiggiano, in provincia di Lecce.

Ambientato in Puglia, più precisamente in Salento, il video de La Vacinada si apre con un’inquadratura su Zalone, per l’occasione Oscar Francisco Zalon. L’uomo percorre una strada di campagna in cerca di una grotta. Si imbatte in una donna, Helen Mirren, alla quale chiede informazioni. Basta poco, però, perché la discussione si sposti su altro. La Mirren è vaccinata. Dunque per Oscar Francisco Zalon si apre un nuovo scenario.

la vacinada checco zalone video

E’ qui che prende il via questa ballata in un improbabile spagnolo in cui Luca Medici fa cantare a Checco Zalone una chiamata di massa ai vaccini. Il suo Oscar si innamora di Helen La Vacinada proprio perché vaccinata e, quindi, il rischio di contagio è azzerato.

E’ l’inizio di un rapporto a due. A Oscar Francisco Zalon poco importa che La vacinada non sia più giovanissima, l’importante è che sia immunizzata ‘con l’anticorpo dell’AstraZenéca’. Balli, passeggiate, partite a carte, lezioni di uncinetto e partite a bocce: Helen e Oscar vivono una quotidianità a tinte rosa grazie alla medicina. Una Puglia accogliente e assolata fa da sfondo a questo incontro sui generis.

helen mirren checco zalone la vacinada

Il ritornello de La Vacinada recita: ‘A mi me gusta bailar con tigo, o Vacinada, io faccia a faccia, sta veccia muchacha, immnunizada’. Ancora una volta, Luca Medici ha fatto centro. Attraverso il suo alter ego racconta il presente con la chiave che gli è propria: l’ironia mista all’intelligenza. Non è la prima volta che Zalone si espone su rilevanti tematiche sociali. La sua forza sta nel saperle affrontare con la giusta arguzia e la giusta leggerezza.

Cado dalle nubi, Che bella giornata, Sole a catinelle, Quo vado, Tolo Tolo: in ciascuno dei suoi film ha raccontato uno spaccato di realtà a suo modo, con il suo linguaggio. Un linguaggio nuovo, che lo ha consacrato, per certi versi diverso da quello di altri colleghi. Con La Vacinada aggiunge una tacca al suo palmarès, stavolta anche grazie alla presenza di un’attrice Premio Oscar.

helen mirren la vacinada

scritto da

Share