GF VIP, Stefano Bettarini diffidato da Maria De Filippi

Autore

Categorie

Condividi

Lo scontro tra Stefano Bettarini e Mediaset si fa sempre più acceso. Gli ultimi aggiornamenti riguardano una diffida che l’ex concorrente del GF VIP 5 avrebbe ricevuto da parte di Maria De Filippi in seguito ad alcune affermazioni su Temptation Island. Per far luce sulla vicenda, è necessario fare un passo indietro e ricostruire il percorso di Bettarini dentro e fuori la casa del Grande Fratello VIP.

La squalifica dal GF VIP

Lo scorso novembre Bettarini fa il suo ingresso nella Casa di Cinecittà, ma la sua permanenza si rivela più breve del previsto. Durante una conversazione con i coinquilini, si fa scappare una bestemmia, rectius un’espressione blasfema, e viene squalificato. Una conseguenza, per dovere di cronaca, che non colpisce solo lui, ma anche Denis Dosio, espulso dal gioco qualche settimana prima.

Le scuse di Stefano Bettarini

Durante la diretta, una volta raggiunto il conduttore Alfonso Signorini in studio, fa ammenda e si scusa pubblicamente. Pupo gli chiede se si è sentito trattato ‘con due pesi e due misure’ rispetto a Paolo Brosio (reo di una frase infelice ma non blasfema), Bettarini risponde: ‘No, questo non sta a me dirlo. Penso che la decisione presa dal Grande Fratello sia giusta perché sono frasi da non ripetere, soprattutto noi che siamo lì, che dobbiamo essere d’esempio. Quindi condanno quanto ho detto. Purtroppo, però, trovo anche tanta ipocrisia perché comunque sei in un reality e, se devi essere quello che sei, a volte lo paghi sulla tua pelle e io sono qui a pagare quello che sono, nel bene e nel male’.

Lo sfogo su Instagram: ‘Sanzione sproporzionata’

Pochi giorni dopo, però, si lascia andare a un lungo sfogo su Instagram, in cui sottolinea il suo disappunto in merito al trattamento ricevuto. ‘Cacciato per un’espressione colorita, per un’uscita di quelle un po’ eccessive e chiassose, come spesso siamo noi toscani’, scrive, ‘Espulso per una parolaccia’, prosegue. ‘Non ho bestemmiato, non l’ho mai fatto e non lo farei mai. (…) Trovo perciò sproporzionata la sanzione e, dopo 21 giorni di quarantena e 5 tamponi, mi sento preso in giro. La pedina di un gioco al rialzo…dello share’.

Bettarini contro Mediaset

Un chiaro dietrofront, dunque, rispetto a quanto affermato pochi giorni prima in diretta. Nel mentre, ci risulta che Mediaset gli abbia offerto un accordo per partecipare ad altre trasmissioni, presumibilmente per non interrompere il rapporto di collaborazione in un periodo di pandemia certamente non facile per nessuno. Dunque, in tal modo, la squalifica dal Grande Fratello VIP non avrebbe causato ripercussioni. Stefano Bettarini, invece, rifiuta l’accordo e decide di intraprendere un’azione legale contro l’azienda.

La diffida di Maria De Filippi

Nel mentre, lo scenario si arricchisce di un ulteriore tassello. Pare che nei giorni di permanenza nella casa abbia fatto illazioni su Fascino PGT, la casa di produzione di Maria De Filippi. Stando alle nostre fonti, in seguito all’accaduto, sarebbe stato diffidato dal citare i programmi della stessa. A questo punto, la vicenda si fa intricata e complessa poiché esce dalle mura del reality di Canale 5 e va a toccare altri ambiti.

Le accuse di Stefano Bettarini a Temptation Island

Per chi non lo ricordasse, nel 2018 Stefano Bettarini ha partecipato a Temptation Island insieme alla compagna Nicoletta Larini, nell’edizione condotta dalla ex moglie, Simona Ventura. Uno dei tentatori di quell’anno era Pierpaolo Pretelli, attuale concorrente del GF VIP. Dopo un confronto con Pretelli in merito a un messaggio inviato ai tempi alla Larini, Bettarini avrebbe fatto alcune affermazioni che non sono passate inosservate.

‘Sapete bene che al programma devi dare (…) Chi ha fatto televisione lo sa. Bisogna dare ai programmi, soprattutto a Fascino. Ottocento autori da una parte, ottocento dall’altra, chi ti martella di qui, chi ti martella di là’. Parole non leggere, che hanno sortito una reazione da parte di Maria De Filippi, come dicevamo, a difesa del proprio operato.

Questi i fatti. Resta adesso da capire come e perché si sia arrivati a questo punto, cioè perché Bettarini abbia deciso di adire le vie legali nei confronti di Mediaset e perché abbia pronunciato quelle parole. Non solo. Ci risulta, inoltre, che abbia lasciato l’agenzia di Lucio Presta per farsi assistere, invece, da Marcello D’Onofrio.

In merito alla sua partecipazione al GF VIP e alle rimostranze, poi, vi è da dire che è stato squalificato per un’espressione blasfema pronunciata all’interno del programma. Un fatto già accaduto in precedenza, nella medesima edizione, che sicuramente non ha giovato al format, privato di un concorrente rodato, che avrebbe potuto contribuire a creare dinamiche interessanti ai fini del gioco.

Inoltre, al di là dello sfogo via social, è stato violato il regolamento (‘Le tue parole’, legge Signorini nel comunicato ufficiale, ‘hanno violato le regole e lo spirito del programma’). Infine, la goccia che fa traboccare il vaso, ovvero le affermazioni su Temptation Island, altro programma Mediaset ideato da una conduttrice Mediaset.

Insomma, una situazione non facile, certamente spiacevole, per quello che era iniziato come un semplice reality nella Casa rossa di Cinecittà e rischia di trasformarsi in un incubo nelle aule di un tribunale.

scritto da

Share