Madame, il prezzo del successo e il diritto alla privacy

Autore

Categorie

Condividi

Qual è il prezzo del successo? Deve esserselo chiesto Madame, protagonista assoluta della piazza social nella giornata di domenica 20 giugno 2021. La cantante, reduce dal successo al Festival di Sanremo 2021 con Voce, ha pubblicato un tweet che ha scatenato la bufera. ‘Se non hai ascoltato il disco, se non hai preso il cd o se non sai di che parlo, se non hai fatto NULLA per me non farmi alzare mentre mangio per una foto. Perché io sono Madame 24 h solo per chi mi usa per la musica, per il resto sono una scorbutica veneta di 19 anni’. Questo il del tweet pubblicato dalla cantante e poi cancellato.

Un cinguettio che ha fatto il giro dei social e, soprattutto, acceso il dibattito. Detrattori da un lato, sostenitori dall’altro, nella terra di mezzo si colloca chi si è sentito tradito dall’artista, ma invoca la giovane età per perdonare passi falsi e gaffes.

La replica di Madame su Instagram

Travolta dalle polemiche, Madame ha pubblicato una replica su Instagram. ‘Se una polemica parte dalle mie parole è chiaro che sia in gran parte colpa mia’, dice. ‘Voglio chiarirmi soprattutto con il mio pubblico a cui devo tantissimo e dovrò tantissimo nel corso della mia vita. Su Twitter cercavo di spiegare cosa fosse per me un fan e l’ho riassunto in tre frasi. Il rapporto fan-artista è un rapporto assolutamente sacro e personale. Un mio fan non mi interromperebbe mai mentre mangio con la mia famiglia per chiedermi una foto. Aspetterebbe che io finisca di cenare perché è un momento così intimo che è veramente poco rispettoso interromperlo. In quel momento è evidente che io non stia lavorando, è evidente che io in quel momento non sia Madame‘.

Poi la cantante specifica: ‘Non sono Madame soprattutto se non mi segui, soprattutto se non mi ascolti. Un fan ci tiene a dirmi cosa l’ha colpito, ci tiene a dirmi ‘Che bello il tuo ultimo singolo’. Un non fan ci tiene a dirmi che non mi segue. E’ quello che è successo l’altra sera. Io non ti seguo, però ti ho vista a Sanremo. Possiamo farci una foto?’ Alle persone che mi hanno chiesto la foto mentre cenavo, l’ho fatta. L’ho fatta perché mi reputo una persona educata, una persona rispettosa e se mi chiedi una foto mi alzo, sorrido e faccio la foto con te, chiunque tu sia, fan, non fan, hater, non hater. Quello che sto dicendo è un piccolo appello per ricordare alle persone che se non mi conosci, se non mi segui, abbi almeno rispetto per me’.

Le parole di Madame aprono a una riflessione più ampia. Il rispetto non deve mancare mai, ma in che modo un artista può decidere di essere artista solo a fasi alterne? Dalla notte dei tempi, i fan chiedono autografi, foto, selfie ai loro beniamini. Così come dalla notte dei tempi a farlo sono anche gli avventurieri a caccia di un’istantanea insieme a un personaggio famoso in quanto tale.

Il buonsenso e la popolarità

Disturbare una persona mentre cena non rientra tra i comportamenti avallati dal galateo, ma quando si parla di personaggi famosi il diritto alla privacy, volenti o nolenti, è grandemente ridotto. Certo, si auspica che a vigere sia sempre il buonsenso, ma non è scontato.

Vi è da dire, poi, che a fare la forza di un artista è anche la popolarità che gli viene riconosciuta. Negli anni, specialmente dal 2001 in poi, sono migliaia i personaggi riconosciuti solo grazie a qualche comparsata nei reality. Professionisti del mondo dei prezzemolini senza né arte né parte, richiesti dalla gente comune proprio grazie alla visibilità ottenuta sul piccolo schermo.

La forza artistica di Madame

Madame ha 19 anni, è esplosa grazie alla sua musica ed è apprezzata dai coetanei e non solo. A Sanremo 2021 ha dimostrato di essere all’altezza quel palco, sia per la canzone sia per la performance. Di sicuro ha qualcosa da dire e una carriera in ascesa, ma il suo percorso artistico pubblico è solo all’inizio.

Ammettere di aver sbagliato, almeno nella forma, è un primo passo. Smussare gli angoli potrebbe essere il secondo. Negli ultimi mesi, Francesca Calearo in arte Madame è stata travolta dal successo e dalla visibilità e non deve essere facile districarsi tra le mille richieste quotidiane.

Il prezzo del successo

Ci si chiede, però, quale sia il prezzo del successo. E’ fare un patto col diavolo? No. E’ concedere attimi del proprio privato in nome di un rapporto, almeno in apparenza, con il pubblico? Forse. Il successo, infatti, deriva sempre da tre fattori: avere qualcosa da dire, riuscire a veicolarlo nel migliore dei modi, il pubblico. Oneri e onori, dunque.

Madame lo sta forse percependo adesso sulla propria pelle. Cosa accadrà in futuro? I fan dovranno limitarsi nel chiedere un selfie? Probabilmente no, così come è molto probabile che gli avventori a caccia di foto con personaggi famosi non diminuiranno dopo lo sfogo della cantante. Cosa può fare, quindi, un giovane artista alle prese con sedicenti ammiratori? Esattamente quello che ha fatto e che colleghi con mezzo secolo di carriera alle spalle fanno ogni giorno: concedersi per una foto. Magari senza lamentarsene subito dopo.

scritto da

Share