Name That Tune 2022 dal 26 aprile su TV8, ospiti e squadre della prima puntata

Autore

Categorie

Condividi

Il 26 aprile alle 21.30 su TV8 prende il via la nuova edizione di Name That Tune-Indovina la canzone. Una nuova stagione rinnovata, a partire dalla conduzione. Al timone, una coppia di presentatori nuova di zecca, Ciro Priello e Fabio Balsamo de The Jackal, che andranno a sostituire il vecchio padrone di casa, Enrico Papi, passato a Mediaset. Tra gli ospiti della prima puntata, Michela Giraud e Pierpaolo Pretelli.

Gli ospiti della prima puntata di Name That Tune

Gli 8 concorrenti che vanno a comporre le due squadre sono: Michela Giraud, Mietta, Sabrina Salerno e Iva Zanicchi per la squadra delle donne. Morgan, Pierpaolo Pretelli, Riki e Rocco Siffredi per quella degli uomini.

Canzone Recitata, la novità della nuova stagione

Il format rimane pressoché invariato, dunque il pubblico di TV8 ritroverà i giochi delle scorse stagioni, con una novità. Si tratta de La canzone recitata. «Un nuovo gioco che abbiamo pensato per questa edizione», anticipa Ciro Priello in conferenza stampa. «Fabio declama versi di canzoni e i concorrenti devono capire di quale canzone si tratta».

Per quanto riguarda le singole manches, tornano Playlist, Cuffie, Cantanti misteriosi, Lip Sync Duel, Asta Musicale e Sette per trenta. In Playlist i concorrenti dovranno indovinare i titoli delle canzoni scelte per il medley. Con Cuffie ogni squadra deve mimare il titolo della canzone e far sì che il compagno indovini.

Ancora, pochi indizi dovranno bastare per rivelare l’identità di tre Cantanti Misteriosi, mentre con il Lip Sync Duel al concorrente prescelto è affidato il labiale di una canzone celebre in contemporanea con le immagini del video proiettato. Protagonisti della sfida nella prima puntata, Rocco Siffredi e Iva Zanicchi.

Penultima manche, l’Asta Musicale. Al gioco partecipa la squadra al completo. L’obiettivo è indovinare la canzone misteriosa grazie a un solo indizio e poche note. Infine, l’ultimo gioco di Name That Tune – Indovina la canzone è il celebre Sette per Trenta. Un concorrente per squadra ha a disposizione 30 secondi per indovinare il titolo esatto delle sette canzoni. Questa manche prevede l’utilizzo dei jolly guadagnati nel corso della puntata. La squadra vincitrice ottiene la possibilità di tornare la settimana seguente.

Le dichiarazioni dalla conferenza stampa

Ciro Priello e Fabio Balsamo si presentano come una coppia di conduttori sui generis. Al primo è affidato il ruolo ‘istituzionale’, mentre al secondo quello di ‘disturbatore’. Durante la conferenza stampa di presentazione, però, Priello specifica di non sentirsi «veramente il conduttore principale».

«Abbiamo voluto portare nel programma il nostro stile The Jackal, e cioè la rottura degli schemi», spiega Balsamo. «Chiunque offre un prodotto non va attratto. Va conquistato». Ed è quello che proverranno a fare da martedì 26 aprile con le nuove puntate di Name That Tune 2022. Ci proveranno anche grazie al parterre presente in studio. Tra tutti – anticipano i conduttori – spiccherà Morgan, «ingestibile», ma che «fa gioco al programma».

L’obiettivo dei conduttori, però, è «restituire un ambiente familiare». E la familiarità emergerà anche grazie al rapporto tra i due. «Con Fabio c’è tanta intesa», spiega Ciro Priello. «Mi sento coccolato, protetto». Balsamo ribatte: «Il nostro è un rapporto fatto anche di contrasti. Ciro è molto attento a quello che dice e lo invito a essere più sciolto. Questo confronto lo portiamo negli sketch».

‘A Name That Tune un cambio di registro’

A Name That Tune sposeranno «un cambio di registro. Nasciamo dal teatro classico. Adesso siamo in una fase diversa, in cui sono il carnefice di Ciro. Quello cinico, che rompe gli schemi».

Per Priello si tratta della seconda conduzione dopo l’esperienza di PrimaFestival 2022, mentre per Balsamo è un proprio e vero debutto. Nonostante l’ansia da buona la prima, per i padroni di casa la difficoltà più grande risiede nel dover «gestire le squadre, il sale del programma, e entrare nel meccanismo televisivo, tanto diverso rispetto a quello che abbiamo sempre fatto».

Photo credits: Jule Hering/TV8

scritto da

Share

>