Gogaia, la nuova vita di Gaia Trussardi

Autore

Categorie

Condividi

Dalla moda alla musica il passo è breve. Ancor di più se ti chiami Gaia Trussardi e se la musica è il sacro fuoco con il quale hai dovuto fare i conti da sempre. Nel 2018 la stilista ha lasciato il gruppo di famiglia e un percorso che sembrava segnato, per inseguire la propria strada e adesso esce Gogaia, il primo album, disponibile da venerdì 25 settembre.

Una vita vissuta circondata da molteplici stimoli. L’arte, la musica, il cinema, la letteratura, artisti, personalità di rilievo: la crescita di Gaia Trussardi è intensa, costellata di incontri, ed è forse per questo che, a un certo punto, la moda ha iniziato a starle stretta. Le collezioni non erano più sufficienti e ha iniziato a cercare qualcosa di più.

Il quid l’ha trovato nella musica, nel canto, e nell’incontro con alcuni artisti africani che hanno contribuito alla realizzazione di Gogaia. Sempre più spesso, quando si parla di cantanti, il termine album viene sostituito da ‘progetto’. Una parola spesso fuori luogo e, ancora più spesso, abusata.

La musica per Gaia Trussardi

Nel caso di Gogaia, invece, sarebbe errato parlare di mero album perché in questo caso l’appellativo di progetto è tutto fuorché errato. L’obiettivo di Gaia Trussardi non è scalare le classifiche, ma portare un messaggio e fare qualcosa di concreto attraverso le sue note. La musica è il suo mezzo di espressione, esattamente come la moda fino a poco tempo fa.

Preceduto dai singoli Love Love e Only You, Gogaia vuole essere un progetto dal risvolto sociale e al centro del racconto vi sono le parole integrazione e multiculturalità. L’album nasce per creare un ponte con artisti di altre culture e dare loro visibilità.

gaia Trussardi only you gogaia

L’esordio con Love Love

Il debutto di Gaia Trussardi è arrivato lo scorso aprile con il singolo Love Love, una ballata che porta avanti un concetto di amore universale. I proventi derivati dai diritti d’autore saranno destinati a Ezy Williams e Haruna Kuyateh, gli artisti che hanno contribuito alla creazione del brano.

Il singolo Only You

Il 18 settembre è uscito il secondo singolo. Only You è una preghiera, una lettera d’amore e di speranza dedicata al figlio. ‘Quando non sai cosa dire, parla. Quando non sai cosa fare, provaci comunque. E improvvisamente troverai un modo e tutto si aggiusterà’: un messaggio di forza e consapevolezza che dovrà fare suo e mettere in pratica. E ancora: ‘Non è la luna a portarti fortuna o un mazzo di carte a portarti lontano, ma soltanto tu’. In poche parole, un insegnamento di vita: la fortuna non cade dall’alto, ciascuno è artefice del proprio destino. Un messaggio profondo, forse con risvolti autobiografici. Il brano vede la partecipazione, ancora una volta, dell’artista nigeriano Ezy Williams.

Il nuovo inizio di Gaia Trussardi

Nonostante la nuova vita da artista, Trussardi continua a portare avanti sia l’impegno nella moda – non all’interno della maison di famiglia – sia nella ristorazione. Inoltre, sta lavorando a un progetto di incubazione di start-up il cui obiettivo è creare un’impresa con immigrati come strumento di integrazione sociale.

Photo credits: Julian Hargreaves 

scritto da

Share