I Cassamortari su Prime Video: cast, recensione e trama del film

Autore

Categorie

Condividi

Il catalogo Prime Video si arricchisce di un nuovo titolo: I Cassamortari, disponibile sulla piattaforma da giovedì 24 marzo 2022. Diretto da Claudio Amendola, si tratta di un film corale dal cast brillante. Tra gli attori, alcuni degli artisti di maggior spicco del cinema italiano, con la partecipazione di Piero Pelù.

La trama e il cast de I Cassamortari

Protagonista de I Cassamortari è la famiglia Pasti, titolare dell’omonima agenzia di onoranze funebri. Massimo Ghini, Lucia Ocone, Alessandro Sperduti e Gianmarco Tognazzi sono rispettivamente Giovanni, Maria, Matteo e Marco, a capo dell’azienda ereditata dal padre Giuseppe (Edoardo Leo).

Cresciuti nel lusso grazie ai successi di Giuseppe, gestiscono l’agenzia ciascuno in base al proprio carattere. Giovanni è il capogruppo, avaro e sempre in cerca di nuovi clienti. Maria non è da meno, ma insieme alla passione per i soldi coltiva quella per i vedovi. Entrambi combattono la solitudine tuffandosi nel lavoro come meglio possono.

A Marco è affidato il compito di mantenere i corpi, truccarli e renderli presentabili prima della sepoltura. E’ esperto, infatti, di tanatoestetica e non parla con nessuno, se non con i defunti, che rappresentano il porto sicuro in cui si è rinchiuso anni prima. Matteo, infine, è il più giovane, nato quando il padre aveva già sessant’anni, appassionato di social, ma dall’indole nullafacente.

Il film entra nel vivo quando i Pasti rischiano la bancarotta a causa delle tasse non pagate dal padre. Proprio quando tutto sembra perduto, sono chiamati a organizzare il funerale di Gabriele Arcangelo (Piero Pelù), celeberrimo cantante rock da sempre contro le droghe, stroncato proprio da un’overdose.

Maddalena (Sonia Bergamasco), la manager di Gabriele, con la compiacenza di Celeste (Alice Benvenuti), la figlia del cantante, e l’aiuto di Matteo, mettono in scena un omaggio in ricordo dell’artista: una resurrezione. Da qui, un crescendo che darà il via a una serie di contrasti sempre più forti, fino a quando ciascuno dei protagonisti dovrà fare i conti con la propria spregiudicatezza.

Recensione de I Cassamortari

I Cassamortari parte bene. Di certo, Claudio Amendola trova un modo ironico e inedito di raccontare un mondo spesso visto con sospetto o paura, per ovvie ragioni. I toni del film sono quelli della commedia che spinge alla riflessione, seppure in modo leggero. Sul finale, la pellicola si perde in avvenimenti assurdi, che a tratti confondono lo spettatore, per concludersi con una sorta di chiusura del cerchio un po’ frettolosa. A impreziosire il racconto, però, la presenza di un cast indubbiamente di spessore.

La sceneggiatura è firmata da Claudio Amendola e Francesca Neri. Tra le guest star, Massimo Rapporto (Signor Taffo) e Antonello Fattori, nei panni del commercialista Antonucci.

 

Photo credits: Antonello&Montesi 

scritto da

Share

>