Matrimonio A Prima Vista 2022, il sogno dei single e il sadismo degli esperti

Autore

Categorie

Condividi

Matrimonio A Prima Vista Italia 8 è quasi al suo giro di boa. Le prime tre puntate della nuova stagione hanno mostrato le tre coppie alle prese con il giorno delle nozze, la luna di miele e l’inizio della convivenza. Come sempre, la sopravvivenza dei protagonisti all’esperimento di Real Time si presenta scricchiolante fin dall’inizio.

Il compito degli esperti

Colpa o merito degli esperti – Mario Abis, Nada Loffredi e Andrea Favaretto – chiamati a mettere insieme potenziali anime gemelle. Anche in questa edizione, le accoppiate sembrano azzeccate tanto quanto i cavoli a merenda. Persone diverse, che non si sopportano a pelle, costrette a convivere per un mese.

Beh, il bello dell’esperimento sta proprio qui: mettersi in gioco e lasciarsi sorprendere dalla vita e da ciò che tre professionisti qualificati considerano funzionale alla nascita di un rapporto potenzialmente duraturo.

Le coppie di Matrimonio A Prima Vista Italia 2022

All’inizio dell’edizione in corso, Giorgia e Antonio sembravano la coppia perfetta. Entrambi sicuri di sé stessi, pronti a vivere appieno le gioie di un matrimonio. E’ bastato poco, però, per capire che forse la prima impressione non è quella che conta. Giorgia e Gianluca, invece, sono sembrati affini tanto quanto due calzini spaiati: esigente e perfezionista lei, poco interessato lui. La luna di miele, però, li ha inaspettatamente avvicinati. Anche in questo caso, l’apparenza inganna. Infine, Cristina e Mattia sono gli unici fino ad ora compatibili.

Gli equilibri scricchiolano

Purtroppo la storia insegna che in pochissimi si salvano e decidono di restare insieme. Ad oggi le coppie per le quali Matrimonio A Prima Vista è continuato anche dopo l’esperimento si contano sulle dita di una mano, forse anche meno. Dov’è l’errore di fondo?

Forse, da parte dei partecipanti, nella ricerca della favola a tutti i costi, del sogno romantico del principe azzurro che incontra la sua principessa e vissero per sempre felici e contenti. Da parte degli esperti, in una certa dose di cattiveria funzionale alla riuscita del programma. Che noia sarebbe, infatti, se tutto filasse liscio sin da subito o se il lieto fine fosse assicurato? 

scritto da

Share

>