Mina Settembre, ascolti in crescita per un successo annunciato

Autore

Categorie

Condividi

Il  successo di Mina Settembre prosegue. Le prime due puntate, in onda domenica 17 e lunedì 18 gennaio 2021 su Rai 1 si aggiudicano la serata totalizzando ottimi ascolti. I due appuntamenti hanno totalizzato rispettivamente 5.836.000 telespettatori, pari al 22,6% di share, e 5.980.000 spettatori (23,7%). Numeri importanti sia per la rete sia per la protagonista, Serena Rossi, e tutto il gruppo di lavoro. Ascolti che non risentono del calo fisiologico che spesso avviene dopo il debutto.

Mina Settembre è una fiction ambientata a Napoli, che vede protagonista un’assistente sociale – Mina Settembre, appunto – alle prese con le vite difficili dei pazienti del consultorio in cui lavora. Alle beghe lavorative, però, si aggiungono quelle personali: la separazione dal marito Claudio (Giorgio Pasotti) dopo essere stata tradita e il rapporto con il collega Domenico (Giuseppe Zeno), ginecologo del consultorio.

E poi ci sono le amiche, quelle con cui è cresciuta e dalle quali è inseparabile. Mina è un punto di riferimento sia per la famiglia e gli amici sia per i pazienti. Una donna dalle mille risorse, con una qualità che non lascia indifferenti: la bontà. È buona, Mina, e non fa nulla per nasconderlo. Mette il cuore a disposizione dell’altro per aiutare chiunque si trovi in difficoltà.

mina settembre serena rossi giuseppe zeno

Una fiction leggera, ma non frivola

A ben vedere, è facile spiegare il successo di Mina Settembre. È una fiction leggera, ma non frivola, che unisce varie sfumature e crea un mix accattivante per gli appassionati del genere. Vi è la componente romantica grazie ai due uomini, Pasotti e Zeno, e vi è il mistero affidato al ricordo del padre. Vi sono anche un po’ di crime, che aggiunge suspense, e di dramma, quando affronta situazioni difficili e rischiose, puntando l’accento su piaghe sociali come la droga o l’abbandono scolastico. Anche queste, però, sono raccontate con leggerezza e vengono edulcorate per non appesantire il racconto.

A ben vedere, Mina Settembre ricorda altre due titoli forti di Rai 1: L’Allieva e Non dirlo al mio capo. Nel primo, la protagonista Alice Allevi (interpretato da Alessandra Mastronardi) sviluppa un particolare intuito per la risoluzione dei casi più ostici. Nel secondo, Vanessa Incontrada è Lisa Marcelli, un praticante avvocato che punta tutto sull’empatia anziché sul diritto, e ovviamente trova sempre una via d’uscita.

Mina Settembre unisce i caratteri delle due protagoniste, per riproporre una donna più strutturata di Alice e di Lisa, che acquista ancora più forza grazie alla forza interpretativa di Serena Rossi. Nella sua Mina ci sono anche tanta Napoli e tanta napoletanità, emerge l’amore per una terra che è, al tempo stesso, croce e delizia.

La Napoli di Mina Settembre

La fiction si propone di raccontare una Napoli a tuttotondo, seppure in chiave edulcorata. Mina è il mezzo attraverso cui vengono raccontate anche le diverse sfaccettature della città, che vengono così valorizzate agli occhi del grande pubblico.

Mina Settembre andrà in onda ancora per quattro puntate, trasmesse la domenica sera.

scritto da

Share