Mystery Land, stop da Mediaset per il programma su Italia 1: è stato cancellato?

Autore

Categorie

Condividi

Mystery Land cancellato? Probabilmente c’è mancato poco, ma così non è. Dopo gli ascolti delle prime 2 puntate, evidentemente ritenuti flop, Mediaset ha comunicato l’improvviso stop per il nuovo programma tv su Italia 1. Dal Biscione, però, hanno già fatto anche sapere che la trasmissione tornerà in onda in futuro.

Perché Mystery Land non va più in onda su Italia 1

Perché Mystery Land non va più in onda? Il nuovo programma, sino a lunedì 11 ottobre 2021 trasmesso in prima serata su Italia 1, è stato ufficialmente sospeso. Ed il motivo è da ricercare nelle parole usate da Mediaset per giustificare la momentanea cancellazione.

Gli ascolti-flop delle prime 2 puntate

«Questa prima versione di Mystery Land – hanno fatto sapere dal Biscione in un comunicato datato 14 ottobre – non si è dimostrata ancora ben focalizzata». Parole, queste, arrivate anche dopo gli ascolti tv – non certo alti – registrati per la seconda e la prima puntata: fermi rispettivamente al 2,8% e il 4% di share, con poco più di 500.000 / 782.000 telespettatori medi.

Il nuovo programma Mediaset tornerà in tv

Mystery Land – La grande favola dell’ignoto farà, però, ritorno in tv. Dopo gli ascolti iniziali – a questo punto ritenuti flop anche dalle parti di Cologno Monzese -, il nuovo programma tornerà in prima serata su Italia 1 «quanto prima» e «con una nuova formula editoriale».

Alvin e Ramazzotti tra mostri, streghe e misteri

Nella seconda puntata dell’11 ottobre 2021 i conduttori Aurora Ramazzotti ed Alvin si sono messi sulle tracce delle streghe. Tuttavia – è il caso di dirlo – il secondo appuntamento col programma dei misteri non è riuscito a stregare i telespettatori di Italia 1. Nella prima del 4 ottobre, invece, i due ‘padroni di casa’ hanno anche intervistato una ragazza tatuata, che si è presentata agli spettatori come ‘bambola aliena‘.

Va detto, però, che i flop capitano a tutti e i bassi ascolti tv non sono sempre da leggere come una punizione totale e definitiva nei confronti di chi fa televisione. Forse, invece, rimane qualche perplessità sulla scelta di ideare un nuovo programma tv che, in fin dei conti, nasce a non troppi anni di distanza dalla chiusura dell’allora più blasonato Mistero. Una mezza novità che, in definitiva, non ha troppo pagato?

scritto da

Share