Ogni Mattina con Adriana Volpe e Alessio Viola, buona la prima

Autore

Categorie

Condividi

Lunedì 29 giugno TV8 ha dato via al nuovo corso con la prima puntata di Ogni Mattina, il programma del daytime della rete in chiaro di Sky condotto da Adriana Volpe e Alessio Viola. Un debutto atteso da pubblico e addetti ai lavori, sicuramente sentito dai padroni di casa. Emozionata la prima, più a suo agio il secondo, il programma ha tutte le carte in regola per accostarsi agli altri format del mattino: Uno Mattina e Mattino Cinque.

Ogni Mattina è una lunga maratona di quattro ore, in onda dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 14. Una diretta di non poco conto, che necessita di una costruzione certosina, composta da diversi blocchi e, soprattutto, cambi di registro.

Un inizio emozionato

I conduttori hanno fatto il loro ingresso sottolineando l’intento della rete: “Cercheremo di raggiugnere uno stile”, dice Viola, non nascondendo di essere all’inizio di un lungo percorso che andrà tracciato giorno dopo giorno. Dovranno prendere le misure e, in caso di necessità, aggiustare il tiro.

“Volevo ringraziare il pubblico perché, se oggi sono qui, è anche grazie a voi”, conclude la Volpe, la quale non si nasconde dietro un dito e ammette candidamente di aver ottenuto una nuova possibilità grazie alla partecipazione al Grande Fratello Vip. Umiltà e trasparenza, dunque, che non guastano, specialmente nella televisione di oggi, intrisa di ipocrisia e di personaggi senza né arte né parte spesso privi di talento, convinti invece di meritare un posto sotto i riflettori.

I saluti iniziali lasciano il posto, poi, a una battuta azzeccatissima affidata a Viola: “Sono venuto già litigato”. Il riferimento è alla coppia Matano-Cuccarini e dà il gancio per stemperare la tensione.

I blocchi di Ogni Mattina

La scrittura è ragionata, i blocchi sono costruiti ad hoc per coprire quattro ore di trasmissione e lo studio ricorda quelli della televisione statunitense, almeno nelle grafiche e negli spazi. L’apertura è riservata all’attualità. Il primo servizio è dedicato ad Alex Zanardi. Si prosegue con la cronaca e relativi esperti in studio, l’angolo cucina, per poi alleggerire verso l’ora di pranzo con la cronaca rosa. Gli spazi condivisi si alternano con quelli in solitaria. L’intervista a Paola Barale è condotta da Viola, l’angolo gossip dalla Volpe. Una divisione apparentemente stonata, che risulta, però, perfetta.

Alessio Viola è uomo Sky, volto di TV8, giornalista serio e competente che da diversi anni strizza l’occhio all’intrattenimento. La chiacchierata con la Barale è condotta in modo sobrio, ma competente. Le domande sono quelle classiche (gli esordi come sosia di Madonna, gli anni accanto a Mike Bongiorno, la fine dell’amore con Raz Degan), ma non pruriginose. Lo stesso dicasi per la parte finale, affidata alla Volpe, insieme a Samantha de Grenet e Silvana Giacobini.

Tra gli espedienti introdotti vi sono il selfie da pubblicare in diretta, la firma dell’ospite a fine intervista e qualche altro elemento già visto in altri programmi, ma non per questo fastidiosi. Unico neo: la foto del coniglio a fine puntata ricorda la rubrica di Io e Te dedicata agli animali. Attingere qua e là va bene, ma è meglio non eccedere.

Banco di prova per Volpe e Viola

Adriana Volpe è al suo vero banco di prova. L’entusiasmo è palese, talvolta un pizzico eccessivo, ma assolutamente comprensibile. Gli anni a I Fatti Vostri insieme a Giancarlo Magalli non hanno messo in luce diversi lati del suo carattere e della sua professionalità, che emergono, invece, nello studio di Ogni Mattina. Alessio Viola sembra più a suo agio, dicevamo. Di certo, potrebbe diventare uno dei ‘nuovi’ volti da tenere d’occhio.

La prima puntata è sempre difficile e reca con sé critiche e plausi. Per adesso, è sufficiente osservare che TV8 offre un intrattenimento leggero, variegato, rivolto a tutti; forse troppo pieno, ma perfettibile. Un altro mondo rispetto a Rai1, che ha inaugurato la stagione estiva con C’è Tempo Per, il nuovo format condotto da Beppe Convertini e Anna Falchi, nato con l’intenzione di rivolgersi alla terza età e che rischia di trasformarsi, invece, in perfetto sottofondo per la pennichella mattutina. Un regalo, infine, per la rete Sky, che potrebbe così rosicchiare punti Auditel anche dalla rete ammiraglia della TV di Stato.

scritto da

Share