Abbattiamoli, su La7 Massimo Giletti in versione inviato deluxe

Autore

Categorie

Condividi

Giovedì 10 giugno 2021 Massimo Giletti conduce in esterna Abbattiamoli, lo speciale tv sulla cosiddetta Trattativa Stato-mafia. Per una sera il conduttore lascia gli studi di Non è l’Arena e torna a fare l’inviato deluxe per La7, la rete targata Urbano Cairo e ad oggi diretta da Andrea Salerno.

Abbattiamoli su La7 giovedì 10 giugno 2021

Il nuovo reportage, il cui titolo completo è ‘Abbattiamoli – Chi ha voluto le stragi di Cosa Nostra?‘, va in onda a partire dalle ore 21:15 circa ed è scritto con la giornalista Sandra Amurri e l’autrice tv Emanuela Imparato.

Oltre a Massimo Giletti nei panni di inviato in esterna, come ai vecchi tempi per Mixer, l’altra novità per l’ex conduttore Rai è il giorno di programmazione. Lo speciale sulle stragi di mafia, infatti, viene trasmesso su La7 questo giovedì sera, serata solitamente appannaggio di Corrado Formigli con Piazzapulita. Che si tratti di un test per il palinsesto in vista della prossima stagione tv?

Intanto, domenica 13 giugno il ‘padrone di casa’ Giletti torna anche in diretta con Non è L’Arena; domenica sera è alla guida della 35esima puntata di questa quarta stagione, che si avvia alla conclusione prima dell’estate.

Dove è girato lo speciale con Massimo Giletti

Come detto, Abbattiamoli non è stato girato o registrato negli studi romani in uso a La7. La scelta per il set è infatti ricaduta anche su una location simbolica. Si tratta del Cretto di Alberto Burri, l’opera d’arte nata dopo il terremoto di Baselice del ’68 che ha completamente raso al suolo la città di Gibellina, in Sicilia. L’opera, tra l’altro, sembra ispirare anche il logo dello speciale, il cui titolo sarebbe a sua volta ricavato dalle parole pronunciate dal figlio del boss Riina in un’intercettazione.

Afferma infatti Massimo Giletti – il giornalista è ancora sotto scorta – in un promo diffuso su La7: ‘Il terremoto può cancellare un paese, ma non la sua verità. Come quella della Trattativa Stato-mafia, il cui filo per molti anni si è smarrito nel labirinto delle troppe domande rimaste senza risposta‘.

Tra gli ospiti, anche il magistrato Nino Di Matteo

Del resto, lo scopo di Abbattiamoli su La7 è proprio quello di scoprire l’anello mancante a 30 anni dalla morte di Falcone e Borsellino. Il tutto anche grazie ad ospiti, tra cui il magistrato Nino Di Matteo, interviste, come quella a Luana Ilardo, figlia del boss pentito Luigi Ilardo, e nuove rivelazioni.

Così da fornire una nuova fotografia del ‘patto scellerato’ tra criminalità organizzata e presunti pezzi di Stato deviati. Un argomento che sia la Rai che La7 hanno di recente già affrontato: Rai 3 con Sigfrido Ranucci e Report; il canale-terzo polo, invece, con lo speciale di Enrico Mentana al quale ha partecipato anche Michele Santoro.

scritto da

Share