Ambra Angiolini e il Tapiro, tutti contro Striscia. E se fosse successo a un’altra donna?

Autore

Categorie

Condividi

Nel pomeriggio di mercoledì 13 ottobre 2021 Striscia la Notizia annuncia con un comunicato stampa di aver consegnato il Tapiro d’oro ad Ambra Angiolini. Il motivo è la  rottura con Massimiliano Allegri. La notizia fa il giro di stampa e social, non tanto per il Tapiro in sé quanto per la reazione della figlia dell’attrice, Jolanda.

Lo sfogo di Jolanda Renga su Instagram

La ragazza scrive su Instagram: ‘Oggi la mia mamma ha ricevuto un tapiro in seguito alla pubblicazione di vari articoli sulla fine della sua relazione, ma il motivo non mi è chiaro. So bene che, in quanto personaggio pubblico, secondo alcuni è giusto che la sua vita, anche quella privata, venga sbandierata ai quattro venti, ma è davvero necessario infierire?’, chiede.

Poi prosegue: ‘Perché venire da lei a Milano? Perché non andare a Torino? Perché si è fidata della persona con cui stava e con cui ha condiviso 4 anni della sua vita? Ed anche se questa persona alla fine si è rivelata diversa, la colpa è di chi si fida o di chi tradisce la fiducia, e tradisce in ogni senso possibile? Cosa c’è di “riprovevole” o perdente nel fidarsi e nell’amare? Quando si gioca, si sta al gioco, sono d’accordo, ma questo non mi sembra il caso. E ditemi quello che volete, che sono pesante, che non so scherzare, che faccio questioni su problemi inesistenti, che i problemi veri sono altri, ma a me non fa ridere. La sofferenza delle altre persone non mi diverte. E sì, mi sento di dirlo perché c’è di mezzo la mia mamma, ma lo penso a prescindere’.

La solidarietà ad Ambra Angiolini

La difesa della figlia di Ambra Angiolini è giusta e legittima. Chiunque, al posto di Jolanda, avrebbe reagito allo stesso modo. Vi è da dire, però, che si tratta di un personaggio pubblico, che ha reso pubblica la propria relazione quando andava a gonfie vele e Striscia la Notizia ha fatto quello che fa da sempre: ironizzare sulle vicende private dei malcapitati.

Inoltre, le parole della figlia della Angiolini parlano di colpa. Striscia, consegnando il tapiro, non accusa l’attrice della fine della relazione. Ci scherza, certo non è un gesto carino, ma non accusa nessuno. Il tono delle domande di Valerio Staffelli è tutt’altro che accusatorio. E’ ironico, pungente, sarcastico, come è nel suo stile. Purtroppo a farne le spese è Ambra Angiolini, ma è la TV, bellezza.

Il leitmotiv di Striscia la Notizia

Sono diverse le attrici/cantanti/conduttrici la cui vita sentimentale è stata protagonista del TG satirico di Canale 5. E’ una mossa poco delicata? Certo. E’ una pratica consolidata in quanto personaggi pubblici? Sì. E’ il prezzo della popolarità, si diceva una volta. Proprio su Twitter orde di indignati per il tapiro di Striscia consegnato alla Angiolini anziché ad Allegri fanno a gara con gli indignati che difendono la Angiolini, meritevole di protezione.

Siamo d’accordo con la richiesta di protezione invocata dalla figlia e dai social, ma lo stesso polverone dovrebbe, anzi dovrà, alzarsi ogni volta che Striscia consegnerà il Tapiro a qualsiasi personaggio famoso per la fine della propria storia d’amore.

Tutti per Ambra Angiolini, e le altre donne?

Osserviamo, poi, che la polemica scoppia oggi con Ambra, ma fino ad ora nessuno ha avuto da ridire per il Tapiro. Nel 2017, ad esempio, Belén Rodriguez ricevette un tapiro per la fine della storia con Andrea Iannone, ma in quel caso non ci fu una sommossa popolare.

Infine, si chiede tutela nei confronti di una donna che soffre per la fine di una storia. Ed è giusto e sacrosanto, ma ce lo ricorderemo anche domani quando il Tapiro verrà consegnato a Diletta Leotta, Belén o altre donne non particolarmente amate e sostenute dalle altre donne e dal pubblico social?

scritto da

Share