Confessione Reporter, su Rete 4 le inchieste di Stella Pende

Autore

Categorie

Condividi

Tornano le inchieste di Stella Pende a Confessione Reporter. La prima puntata della nuova edizione andrà in onda su Rete 4 il 25 novembre. Si parlerà di suore e di ciò che accade tra le mura delle Chiese, un argomento spesso lasciato nel silenzio ma di forte rilevanza. Prerogativa di questa stagione? Non parlare di Coronavirus.

Confessione reporter a difesa dei più deboli

La nuova stagione del programma d’inchiesta, che dal 2014 va in onda su Rete 4 in seconda serata, si preoccuperà di investigare e denunciare tematiche lasciate troppo in disparte, schierandosi dalla parte dei più deboli e fragili, di chi subisce nel silenzio e di chi è invisibile.

Come anticipato, la prima puntata di Confessione Reporter parlerà del cuore pulsante della Chiesa: le suore. Si conosce poco in merito alla condizione di vita di molte di esse, un po’ perché poco interrogate alla luce del sole, un po’ perché spesso preferiscono rimanere in silenzio di fronte agli scandalosi avvenimenti che le coinvolgono in quei luoghi che prima di tutti gli altri dovrebbero ispirare bontà e fiducia.

Le scomode verità di Stella Pende

Le verità confessate dalle monache sono sconcertanti, tra stupri, violenze sessuali o fisiche, sfruttamenti e condizioni di estrema inferiorità. Verità che sono sempre state negate, fino quando tre anni fa Papa Francesco, dopo un summit in Vaticano, mise a disposizione casa e rifugio per tutte quelle suore in difficoltà.

Queste ultime hanno finalmente iniziano a parlare. Dagli scandali raccontati e dai conseguenti dettagli raccapriccianti ne esce un risvolto ancora più sconcertante, il peggiore: le violenze sono commesse dai preti. Una puntata, questa, che va in onda proprio il 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della la violenza contro le donne.

Confessione Reporter mantiene la firma di Stella Pende dal 2012, programma d’inchiesta inizialmente in onda su Italia 1, poi passato su Retequattro. Si è spesso dibattuto sull’orario di messa in onda, che ancora una volta trova spazio oltre la mezzanotte. Che le inchieste della Pende siano troppo scomode?

scritto da

Share