GF VIP, Maria Teresa Ruta e l’inevitabile crollo emotivo

Autore

Categorie

Condividi

Dopo quattro mesi di clausura nella casa del Grande Fratello VIP 5, Maria Teresa Ruta crolla e si lascia andare a un importante sfogo tra lacrime e urla. Un crollo emotivo che arriva dopo settimane tese con la maggior parte dei coinquilini, i quali non le hanno mai risparmiato battute, critiche e scontri.

Il tutto accade la sera di martedì 12 gennaio. Dopo un botta e risposta apparentemente pacato in merito a chi russa in camera, Maria Teresa esce e viene travolta dalle proprie emozioni, evidentemente represse troppo a lungo.

Maria Teresa Ruta: ‘Non ne posso più!’

‘Basta! Mi sono rotta i co*****i. Basta! Nessuno mi deve sopportare, nessuno si deve sedere a tavola vicino a me e rivolgermi la parola. Basta! Nessuno mi deve difendere, non ne posso più. Basta! E ballo perché ballo, e russo perché russo, e rido perché rido’.

Il riferimento è alle critiche che spesso i coinquilini le hanno rivolto sin dall’inizio del reality di Canale 5. In particolar modo, al rapporto difficile con Cecilia Capriotti, che non perde occasione per attaccarla e punzecchiarla. È innegabile che Maria Teresa Ruta sia stata spesso presa di mira, con atteggiamenti talvolta morbidi talvolta indegni. A tal proposito, basti ricordare le vergognose frasi sessiste rivoltele da Filippo Nardi, giustamente squalificato.

‘Sono una persona!’

‘Sono una persona! Sono una persona e se sbaglio pago. Votatemi! Mandatemi in nomination, basta!’, prosegue. Subito dopo, i coinquilini accorrono a consolarla e giustificarsi, ma è evidente che Maria Teresa Ruta sia arrivata al limite.

‘Non sto male, sono solo inc*****a. A me va sempre bene tutto, una volta posso stare male? Le sommo le cose, non è che non le vedo, pensate che ho fette di salame davanti agli occhi? Ma va bene, vi adoro tutti perché sono fatta così. Sono fatta così! Non posso cambiare, però poi se sommo le cose ogni tanto può capitare che mi girano i c******i. Scusatemi’.

GF VIP 5 centra l’obiettivo di ogni reality

Vivere per quattro mesi sotto le telecamere insieme a un gruppo di estranei non è certo impresa facile. In questo senso, il GF VIP 5 ha raggiunto il propio obiettivo: portare allo stremo i concorrenti e far venire fuori lati nascosti, fragilità comprese.

Manca ancora un mese e mezzo alla fine del reality, che si concluderà il prossimo 26 febbraio. Maria Teresa Ruta è dentro la casa sin dall’inizio ed è quasi fisiologico che, dopo una così lunga permanenza, inizi a mostrare segni di cedimento.

Maria teresa Ruta, pungiball dei concorrenti

Nel caso della Ruta, la permanenza si fa ancora più complessa perché, sin dal giorno 1, è trattata alla stregua di un pungiball: le si dice qualsiasi cosa perché ‘Maria Teresa ama tutti e non si arrabbia’. Ed è proprio così, sempre pronta ad aiutare e ascoltare i compagni di viaggio, soprattutto a perdonare.

Incamera, Maria Teresa, incamera e dopo quattro mesi di compressione, esplode. Una reazione legittima, per una donna che ha dimostrato di essere amica, mamma e consigliera. Come ricompensa, ha ricevuto diciannove nominations, attacchi, insulti in faccia e alle spalle. È stata criticata per qualsiasi cosa, dalla risata al ballo, dalla gioia alla spontaneità. Qualità rare da ritrovare in un unico concorrente, che infastidiscono il resto del gruppo.

Viene da chiedersi perché focalizzarsi su Maria Teresa Ruta, anziché su concorrenti che non hanno nulla da dire e non partecipano alle dinamiche della casa. È probabile che i coinquilini abbiano capito che la Ruta è un personaggio forte, amato dal pubblico, e che difficilmente se ne libereranno mandandola al televoto.

Intanto, Cecilia Capriotti – per la quale ogni occasione è buona per mettere in cattiva luce Maria Teresa – dovrebbe intuire che, dopo questo exploit, i telespettatori hanno un motivo in più per amare la Ruta e difficilmente apprezzeranno battutine e attacchi pretestuosi nei suoi confronti.

scritto da

Share