Kaia Gerber, piccole Cindy Crawford crescono

Autore

Categorie

Condividi

Kaia Gerber, figlia di Cindy Crawford e di Rande Gerber, è già un’icona della moda. Buon sangue non mente: classe 2001, Kaia è alta, slanciata, magra e dai lineamenti semplicemente perfetti, un po’ come la madre (e il padre, e il fratello Presley). La prima passerella è a 16 anni, ma il suo ingresso nel mondo della moda risale a molto tempo prima…

Kaia Gerber è già una promessa della moda

È solare e quando sorride potremmo definirla la ‘ragazza della porta accanto’. Eppure Kaia Gerber è tutt’altro che una ragazza comune: la baby Crawford è sulla strada per diventare una supermodella 3.0 ed eguagliare il successo della madre (un’icona senza tempo).

All’età di 10 anni posa per la linea young di Versace e in quel periodo si divertiva a imitare mamma Cindy sulla passerella immaginaria a bordo piscina. Poi il debutto con Calvin Klein all’età di 16 anni e, dopo aver sfilato per una serie di campagne pubblicitarie firmate nientemeno che da Marc Jacobs, Miu Miu o Chanel, Kaia viene accolta tra le braccia (e la fiducia) di Karl Lagerfeld.

Ha solo 19 anni ma, proprio come la madre, non perde tempo: per il suo compleanno – a settembre – ha, infatti, pubblicato una foto su Instagram in cui appare completamente nuda. O meglio, solo con degli alti e lucidi stivali neri. E appare in tutta la sua sensualità. Contrariamente a ciò che si può pensare sul suo conto, questa tipologia di scatti non è però così ricorrente per il suo profilo Instagram.

Non solo moda…

Attivissima sui social, Kaia non è solo moda. È una ragazza diligente, ha sempre messo al primo posto lo studio, poi il lavoro (che neanche considera tale, essendo così entusiasta di quel che fa). La sua pagina Instagram conta 6 milioni di followers: tra i suoi post ci sono riflessioni, una particolare attenzione per il sociale, sicuramente tanto fashion e ‘beauty care’ ma anche… libri.

Vi ricordate quel periodo in cui abbiamo dovuto interrompere i rapporti sociali per rinchiuderci in casa? Bene, in molti hanno provato a lanciare iniziative sui social per reinventarsi o semplicemente per svagarsi. Kaia, appassionata di lettura, ha lanciato il suo book club che in poco tempo si è rivelato un successo tra i suoi followers, e non.

Con una serie di dirette, Kaia parlava di romanzi e scrittori, cercando un confronto diretto con chi interessato. Spesso aveva ospiti (sì, può permetterselo) sia provenienti dal mondo editoriale, ma anche cinematografico. Un modo, questo, per avvicinarsi a chi la segue nella maniera più semplice possibile.

Kaia e Cindy, un po’ ‘una mamma per amica’

È vero, non c’è (ancora) confronto tra le due. Kaia è giovane e ha ancora molta strada da fare, ma la partenza è già un successo. Un po’ perché ha la strada spianata, essendo comunque figlia d’arte, un po’ perché aspetto e carattere giocano (molto) a suo favore.

Kaia, rispetto alla mamma Cindy e a tutte le supermodelle degli anni ’80 e ’90, ha inoltre un mezzo potentissimo in mano: i social network. È infatti capitato più volte che le due parlassero e si confrontassero su questo importante aspetto. La Crawford ha sottolineato come oggigiorno si è modelle nel quotidiano: basta un click dal cellulare e la pubblicazione di una foto.

Lavoro e moda a parte, Kaia e Cindy hanno un ottimo rapporto della serie ‘Una mamma per amica’. Kaia è appassionata di trucco e non perde occasione per insegnare qualcosa di nuovo alla mamma. La figlia, invece, segue i consigli della madre anche sul piano sentimentale: di recente ha infatti lasciato il comico Pete Davidson. È stata beccata, poi, con Jacob Elordi, attore di The Kissing Booth, ma non vi è stata conferma di una possibile storia d’amore.

Ah, quanto è bella la vita dei figli d’arte, specialmente quando ereditano il talento dei genitori. E per Kaia questo è solo l’inizio di una carriera che promette bene, molto bene.

Photo credits: Instagram 

scritto da

Share