Manila Nazzaro a Verissimo: ‘L’aborto, un dolore profondo’

Autore

Categorie

Condividi

‘È un dolore profondo e silenzioso, mi sono sentita svuotata’. A dichiararlo è Manila Nazzaro, ospite di Verissimo nella puntata di sabato 9 gennaio 2021. Per la prima volta, la conduttrice radiofonica parla dell’aborto subito lo scorso novembre.

‘Durante un controllo ho scoperto che il cuore del bambino che aspettavo non batteva più‘, confessa a una Silvia Toffanin visibilmente emozionata. ‘Io e Lorenzo (Amoruso, compagno della Nazzaro, ndr) desideravamo tanto un figlio’, dice, ‘sarebbe stato il frutto di una ripartenza’.

Una ripartenza per la coppia, dopo la partecipazione a Temptation Island, il reality di Canale 5 in cui hanno messo alla prova il proprio rapporto e da cui sono usciti indenni. L’arrivo di un figlio sarebbe stato il coronamento di un progetto di vita, ma purtroppo il destino aveva in serbo un finale diverso.

Manila Nazzaro: ‘È un dolore profondo’

‘Il 17 novembre ho fatto un controllo e il cuoricino del bambino non batteva’, rivela. ‘Lorenzo ha capito subito che non c’era più niente da fare mentre io non volevo accettarlo, lo sentivo ancora dentro, avevo un pancino evidente, avevo una certezza fisica. Poi, un ulteriore controllo ha certificato che la gravidanza si era automaticamente interrotta a nove settimane‘.

‘È un dolore talento profondo, silenzioso’, dice, ‘soprattutto di noi donne perché ti vien detto di non raccontarlo e quella cosa qui va incrementare il dolore perché le cose buttate in un angolo crescono e hanno bisogno di fuoriuscire. Ho avuto dei momenti di grandissimo sconforto. È come se ci svuotassero’.

‘Può accadere a tutte le donne’

Manila Nazzaro fa fatica a raccontare, segno di quanto il ricordo sia ancora vivido. Nonostante ciò, si sforza di togliere il velo di Maya su quanto le è accaduto. ‘Aborto spontaneo, non è un tabù. Può accadere a tutte le donne. Dopo c’è un percorso di coppia da fare per superare insieme e rimanere uniti. È qualcosa che davvero ti entra dentro e non se ne va più‘.

Con la sua testimonianza Manila Nazzaro dimostra di essere una donna coraggiosa e si fa portatrice di un monito importante. Non è facile affrontare pubblicamente un dramma personale, ancora meno un aborto spontaneo.

Le testimonianze di Meghan Markle e Francesca Barra

Poco tempo fa un’altra donna ha aperto il suo cuore per far luce su questo tema, ancora oggi tabù. Meghan Markle in un articolo sul New York Times ha raccontato la sua esperienza, rivelando al mondo di aver perso il bambino che aspettava. Poco più di un anno fa, è stato il turno di Francesca Barra, la quale ha scelto Instagram per rendere pubblico il proprio lutto.

L’ospitata di Manila Nazzaro a Verissimo si conclude con un messaggio di speranza per tutte le donne che subiscono una perdita simile e che si sentono sole. ‘Può succedere a tutte, non siamo sole. Non bisogna mai perdere il sorriso, l’arcobaleno arriva sempre’.

Un atto coraggioso, che la espone a un’ulteriore fragilità, ma che si rivelerà prezioso per chi ascolta e non ha ancora trovato la forza per andare avanti. Nella sua intervista Manila Nazzaro racconta la sua storia, ma si fa anche portavoce del dolore di tantissime donne che il dolore non riescono a esternarlo e tendono a nasconderlo.

Parlare dei chiaroscuri della vita è importante, fondamentale, ancor di più se a farlo sono personaggi pubblici, che possono ampliare la cassa di risonanza e accendere i riflettori su temi delicati, ancora oggi troppo spesso ignorati o poco raccontati. Un plauso, dunque, a Manila Nazzaro per il coraggio, la forza e la positività, nonostante tutto.

scritto da

Share