Volente o Nolente, Ligabue pubblica il primo vero duetto con Elisa

Autore

Categorie

Condividi

Ligabue ed Elisa tornano insieme con Volente o Nolente, il loro vero primo duetto. In uscita il 20 novembre, il singolo è contenuto nel nuovo album di inediti di Ligabue, 7. Perché 7? Beh, sembra sia un numero veramente speciale per l’artista.

Ligabue ed Elisa, e quel brano mai pubblicato…

Liga ed Elisa tornano insieme su un brano scritto circa quindici anni fa, ma mai pubblicato. In occasione dei 30 anni di carriera del cantautore emiliano, Volente o Nolente viene inserito nel nuovo album di inediti ritrovati e riscritti. Poi prodotti, e oggi pubblicati sotto un’unico nome, anzi, numero: 7.

Elisa ringrazia per il terzo regalo ricevuto da Ligabue, e ricorda ‘Quel lontano pomeriggio a Correggio nel tuo studio ne avevo cantate due, una era Ostacoli e l’altra era questa. Delicata e potentissima allo stesso tempo… era una melodia grande, ma semplice, e le parole vere come specchi‘.

La bellezza e le grandi emozioni risiedono proprio nella semplicità ed è con grande delicatezza e quasi magica vocalità che Elisa parla al brano e lo interpreta. Il risultato è incantevole. Questo è l’unico duetto che Ligabue inserisce nel nuovo album.

7 + 77+7, fuori il 4/12 per i 30… anni di carriera

È musica, non matematica. Il 7 è ricorrente, perché il destino ha voluto così. Ligabue festeggia i 30 anni di carriera con 7 nuovi inediti che si aggiungono ai 77 singoli che hanno fatto la sua storia musicale. Ed è una combinazione incredibile, significa che circa ogni cinque mesi in trent’anni Ligabue ha pubblicato un singolo.

Dal 4 dicembre usciranno dunque due grandi grandi regali: il primo è l’album di inediti 7, il secondo è la raccolta completa 77+7, che conterrà l’intero repertorio del grande cantautore.

Ligabue è uno degli artisti più completi e di successo del panorama musicale italiano, ha ricevuto più di 60 premi in 30 anni di carriera e nel 2005 con 165.264 persone a Campovolo ha ottenuto il record europeo di spettatori paganti per un concerto di un singolo artista (superato poi da Vasco nel 2017).

Ma Ligabue è anche un regista di tutto rispetto con tre lungometraggi alle spalle (Radiofreccia, Da zero a dieci e Made in Italy) e uno scrittore. È andata così è infatti l’ultimo progetto letterario dell’artista, una biografia artistica scritta a quattro mani con Massimo Cotto. Insomma, tra dischi, concerti, singoli memorabili e tour che hanno scritto la storia dei Live, Ligabue non può che festeggiare al meglio questi sorprendenti 30 anni di carriera.

scritto da

Share