Chiamatemi Tony King, su Discovery+ la storia del cantante transgender

Autore

Categorie

Condividi

Tony King, il trapper transgender del rione Sanità di Napoli, è il protagonista di Chiamatemi Tony King. Il nuovo titolo è prodotto da Dallarouche e rappresenta una delle novità più attese per la stagione tv 2021-2022 di Discovery.

Chiamatemi Tony King in arrivo su Discovery+

Chiamatemi Tony King, come è facile intuire dal nome dato alla serie, racconta la storia personale del cantante, all’età di soli 20 anni ritenuto uno dei nomi più interessanti della scena musicale napoletana.

La serie, di cui non è ancora nota una data di uscita ufficiale su Discovery+, verte principalmente su due punti: il percorso di crescita umana del giovane artista e il racconto dei suoi sogni dal punto di vista professionale.

La storia del cantante in tempo di Ddl Zan

In un’intervista a Vanity Fair, Tony ha spiegato di sentirsi uomo dall’età di 10 anni. Da quando, dopo un primo bacio ad una ragazzina, sono arrivati i primi dubbi sulla propria identità di genere. La vita, ha anche sottolineato, è cambiata in negativo per le critiche subite e i tanti pregiudizi che ancora oggi lo ‘colpiscono’.

La sua storia, peraltro, è già stata al centro del suo singolo ‘L’ammore è ammore’ e arriva on demand grazie a Discovery in un periodo in cui il Parlamento discute il Ddl Zan in cui il tema dell’identità di genere sembra essere al centro.

Per identità di genere si intende la percezione che ciascuno ha di sé in quanto maschio o femmina. L’identità di genere, inoltre, si differenzia dal sesso e dall’orientamento sessuale. Parlando di sesso, il riferimento va al sesso biologico della persona. Diverso è invece il concetto di orientamento sessuale. Va infatti inteso come attrazione fisica e-o psicologica nei confronti di un’altra persona di sesso diverso o dello stesso sesso.

scritto da

Share