‘Voglio la musica ancora e ancora per tutta la vita. Sono la ragazza più felice del mondo’. A scriverlo è Emma Marrone sul suo account Instagram. La breve didascalia accompagna il video di lancio del nuovo album, Fortuna, in uscita giovedì 25 ottobre, e funge da doppio annuncio: una dedica alla sua grande passione e un messaggio per dire ai fan che è tornata.

Lo scorso settembre, dopo il singolo Io sono bella, infatti, la Marrone è stata costretta a fermarsi per un problema di salute, probabilmente legato al tumore che l’ha colpita prima dell’inizio della sua carriera. ‘Succede. Succede e basta’, aveva scritto su Instagram, ‘Questo non era proprio il momento giusto, ma in certi casi nessun momento lo sarebbe stato. Da lunedì mi devo fermare per affrontare un problema di salute. Ve lo dico personalmente per rassicurarvi e non creare allarmismi inutili. (…) Vi prometto che tornerò più forte di prima! Ci sono troppe cose belle da vivere insieme’.

Era il 20 settembre e, subito, una forte ondata di solidarietà si è alzata per dare forza alla cantante salentina che, proprio quest’anno, festeggia i suoi dieci anni di carriera. Una carriera nata tra i banchi di Amici, talent show che l’ha vista trionfare nel 2009 e che le ha spalancato le porte della musica. Non senza ostacoli, però. In questo decennio, la Marrone ha dovuto lottare contro i pregiudizi e contro chi l’ha accusata di non essere all’altezza di essere definita un’artista. Ha lottato come sa fare: parlando. Ed è cresciuta, sia come artista sia come donna, l’aggressività iniziale ha lasciato posto alla riflessione; alle provocazioni ha iniziato a rispondere con la parola. Si è sempre esposta, incassando critiche e persino insulti, ma non si è mai tirata indietro.

È una schietta, Emma, una che ci mette la faccia, dice ciò che pensa e lo fa senza mezzi termini. Una dei pochi disposti a rispondere a qualsiasi domanda. In questi anni ha riempito il curriculum di tappe importanti, non ultime la vittoria e la co-conduzione del Festival di Sanremo, cui si aggiunge la partecipazione a Gli anni più belli, il nuovo film di Gabriele Muccino, in uscita al cinema dal 13 febbraio 2020. Adesso torna con Fortuna, il sesto album, in cui compare anche come autrice.

Questa fortuna tanto decantata la accompagna da almeno dieci anni, ça va sans dire, ma la sensazione è che Emma abbia dovuto faticare per mettere insieme tassello dopo tassello. Ogni opportunità concessa è stata accompagnata da una critica di pari peso. Ha dovuto dimostrare di essere all’altezza e di meritare anche il più piccolo traguardo. Il rispetto dei fan è stato controbilanciato dalle accuse dei detrattori.

Nulla le è mai stato perdonato. Soprattutto la vittoria ad Amici. Anni fa, durante una conferenza, venne accusata di essere seguita solo da un pubblico molto giovane, formato prevalentemente da bambine, e di avere visibilità grazie al programma di Maria De Filippi. Da allora sono trascorsi circa quattro anni e oggi utilizzare l’etichetta di ex concorrente di un talent risulterebbe mero pretesto per screditare la sua carriera. Amici le ha aperto le porte del mondo che sognava quando ancora viveva nel suo Salento, ma quello che è venuto dopo è frutto di un lungo lavoro e di un dato incontrovertibile: l’amore del pubblico.

Amore che le è stato dimostrato anche quando ha comunicato lo stop per curarsi e che potrà concretizzarsi il 25 maggio 2020, giorno del suo 36esimo compleanno, quando celebrerà i dieci anni di carriera con un concerto all’Arena di Verona, i cui biglietti sono già disponibili.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui