Il Cantante Mascherato, puro svago in una TV che ricerca il dramma

Autore

Categorie

Condividi

Il Cantante Mascherato 2021 ha debuttato venerdì 29 gennaio in prima serata su Rai 1. Al timone, Milly Carlucci, mentre in giuria siedono Francesco Facchinetti, Flavio Insinna, Patty Pravo, Costantino della Gherardesca e Caterina Balivo.

Come accaduto per Ballando con le Stelle, non sono mancati gli imprevisti dell’ultimo minuto. La sera precedente al debutto, un ballerino è risultato positivo al COVID-19 e tutto il corpo di ballo è stato messo in quarantena. Niente panico: Milly Carlucci ha chiamato a raccolta il cast di Ballando, ovviando al problema non da poco. La conduttrice è spesso soprannominata generale per il modo di gestire i lavori davanti e dietro le telecamere. Un appellativo che le si addice: qualsiasi cosa succeda, Milly tira dritto senza incertezze.

Gli ascolti della prima puntata

Sul fronte ascolti, la prima puntata de Il Cantante Mascherato ha totalizzato 3.615.000 spettatori, pari al 16,2% di share. Il GF VIP, su Canale 5, ha chiuso a 3.232.000 (18,21%). Un risultato significativo, che da un lato conferma la forza del reality show condotto da Alfonso Signorini, dall’altro evidenzia un interesse più debole da parte del pubblico rispetto, ad esempio, a The Voice Senior.

Le ragioni possono essere diverse, prima fra tutte l’assenza delle storie. Il focus del programma è indovinare chi si nasconde sotto la maschera e la storia del protagonista è incastonata solo a latere. Forse, in questo periodo storico, la storia è invece ciò che colpisce e coinvolge.

Auditel a parte, però, vi è da dire che Il Cantante Mascherato è divertente, coinvolgente e lascia col fiato sospeso fino alla fine. Per una maschera? Ebbene sì, per una maschera. Durante la messa in onda, su Twitter in migliaia hanno provato a indovinare chi si nasconde  dietro quei travestimenti irriconoscibili.

Baby Alieno, prima maschera ‘eliminata’

A fine puntata è stata svelata l’identità di Baby Alieno, ovvero la prima maschera eliminata: i Ricchi e Poveri. Un incredibile colpo di scena. Nessuno aveva pensato che all’interno di quella navicella di peluche si nascondessero ben quattro persone. Evidentemente non deve essere stata una passeggiata per la band, che, a onor del vero, ha deciso di ritirarsi ed è facile capire perché.

Il format è curato, la giuria risulta abbastanza affiatata e Milly Carlucci è un perfetto vigile a cui nulla sfugge, capace di dirigere il traffico in modo impeccabile. Forse, il limite risiede nei nomi, alcuni impossibili, che i giudici indicano come probabili mascherati a fine esibizione. Beppe Fiorello, uomo delle fiction Rai, è inverosimile che partecipi a Il Cantante Mascherato o a qualsiasi altro varietà. Allo stesso tempo, Walter Zenga, citato da Facchinetti, era ospite al GF VIP. Una mossa astuta per fare impazzire Twitter? Probabile.

Dicevamo delle storie. Ed è forse questo che è mancato. The Voice Senior ha puntato tutto sulle storie e ha conquistato il pubblico. Il Cantante Mascherato punta sull’intrattenimento puro, non ci sono scontri, non ci sono liti né infortuni in scena. Su Canale 5, invece, va in scena un confronto-scontro tra padre e figlio, che tiene banco anche su Twitter. Sarà che ci siamo forse abituati al dramma presente e costante e non riusciamo più ad apprezzare l’intrattenimento fine a sé stesso? 

scritto da

Share