Il Punto Z – Tommaso Zorzi, occhio all’effetto meteora

Autore

Categorie

Condividi

Per Tommaso Zorzi è giunto il momento di mettersi in gioco sul serio. Va in onda da mercoledì 7 aprile Il Punto Z, un talk show cucito su misura, che fa da spin-off all’Isola dei Famosi 2021. In un’atmosfera informale, il vincitore del GF VIP 2020 riceve la sua prima ospite, Giulia Salemi. Testimoni ufficiali di questo battesimo della conduzione, Mara Venier e Maurizio Costanzo, in collegamento telefonico.

La prima volta non si scorda mai

Nessun orpello in studio per il divino Zorzi, perché lui basta a se stesso. Nessun pubblico, nessun filtro, solo talento in potenza e qualche risata di troppo. Il Punto Z è il manifesto di una generazione di influencer riadattati al piccolo schermo, a discapito di una buona dose di gavetta.

I primi minuti del programma si riassumono in un momento autocelebrativo, imbevuto della solita ironia già vista al GF VIP. Pecca perdonabile, frutto di un’evidente ansia da prestazione. L’intervista a Giulia Salemi, invece, rischia di diventare il remake del momento in cui incontri qualcuno che non sopporti, ma per educazione sei costretto comunque a salutare. Le battute sugli assorbenti non sono di certo incluse nel manuale del perfetto conduttore di varietà.

Le benedizioni

E’ innegabile: tutto ciò che tocca diventa di tendenza. Il conduttore de Il Punto Z è amato non solo dal suo pubblico, ma anche dalle colonne della televisione italiana. Maurizio Costanzo non perde occasione per tesserne le lodi, Mara Venier lo ha inserito nella lista dei nipoti. Katia Ricciarelli ha voluto indicarlo come erede di Pippo Baudo.

A lungo andare, Zorzi rischia di rimanere intrappolato nella ragnatela di lusinghe costruita ad hoc. Il peso delle aspettative rischia di portare effetti collaterali indesiderati. Uno tra tutti: la tracotanza.

Le ultime parole famose

In questo marasma, Tommaso si è lasciato sfuggire il consiglio più prezioso, quello di Alfonso Signorini: ‘Gli ho proposto di dire tanti no, anche se sarà difficile’. Più del previsto, a quanto pare. Il Punto Z è ancora un prodotto più di quantità che di qualità e il pericolo di un effetto meteora, per Tommaso, non è ancora stato scongiurato.

scritto da

Share