Mare Fuori 2 seconda puntata, anticipazioni 24 novembre 2021

Autore

Categorie

Condividi

Mare Fuori 2 torna su Rai 2 mercoledì 24 novembre 2021 con la seconda puntata. Le anticipazioni dei due nuovi episodi della serie con Carolina Crescentini vedono al centro della narrazione principalmente Carmine, Naditza e Filippo, alle prese con le conseguenze dei fatti accaduti nella prima puntata.

Le anticipazioni della seconda puntata di Mare Fuori 2

La trama dell’episodio 3 – Io non sono come voi

La seconda puntata di Mare Fuori 2 si apre con Carmine, affranto dalla morte di Nina. In balia del dolore e della disperazione, individua nei Valletta i responsabili dell’omicidio della donna. In questo momento delicato, trova la vicinanza di Massimo e Paola.

Nel mentre Naditza lascia l’istituto e viene data in affidamento alla famiglia di Filippo Ferrari, al momento in attesa di essere trasferito a Milano. I genitori di Naditza, però, sono all’oscuro di tutto e non immaginano che la figlia abbia deciso di cambiare città.

Intanto Cardiotrap e Gemma sono sempre più vicini e Lino viene circuito dalla madre di Sasà, il ragazzo della borghesia napoletana appena arrivato in istituto. Infine, arriva Kubra, italiana di prima generazione con origini africane.

Episodio 4 – Amare chi fa male: anticipazioni

Carmine deve rientrare in istituto in seguito a un provvedimento del magistrato, ma affida la figlia alla madre di Nina. Intanto la sua famiglia è in guerra con i Ricci e finirà per mettersi in pericolo. Filippo, invece, ottiene il trasferimento a Milano e si prepara a raggiungere Naditza. Prima della partenza, Beppe organizza una festa d’addio e Cardiotrap canta i pezzi scritti insieme a Gemma.

L’arrivo di Kubra, poi, porta scompiglio perché la ragazza è maldisposta nei confronti degli altri ragazzi. Infine, colpo di scena nella seconda puntata di Mare Fuori 2 in onda il 24 novembre. Secondo le anticipazioni, Filippo decide di non partire. Rifiuta, così, il trasferimento a Milano e, soprattutto, viene meno al patto stretto con Naditza.

 

Photo credits: Sabrina Cirillo 

scritto da

Share