Amici 2021, il Serale riparte dai Professori

Autore

Categorie

Condividi

Dopo venti edizioni, Amici si conferma uno dei programmi più forti di Mediaset. La prima puntata del Serale 2021 ha ottenuto ascolti inimmaginabili, segnando il miglior debutto di sempre: 6.051.000 telespettatori, pari al 28,74% di share. Numeri eccezionali per un format che, a causa della propria longevità, rischia di usurarsi facilmente.

Negli anni scorsi, i segni di stanchezza si sono fatti sentire. Nel 2021, invece, il talent show sembra essere tornato ai vecchi fasti. Complice l’assenza di concorrenza (su Rai 1 è andato in onda il film In arte Nino, omaggio a Nino Manfredi) e il coprifuoco alle 22, sei milioni di italiani hanno scelto la scuola di Amici. Un risultato comunque importante, che ancora una volta dimostra come i programmi di Maria De Filippi siano lo zoccolo duro di Canale 5.

La finale di Amici 2020 si era conclusa in uno studio deserto con la vincitrice Gaia impegnata a esultare da sola. Il Serale 2021, invece, riparte dal pubblico in studio, sebbene separato dal plexiglas, che diventa parte integrante dello spettacolo grazie agli applausi e alla propria presenza.

I tre giudici Stefano De Martino, Stash e Emanuele Filiberto dicono la loro, ma i loro giudizi non dovrebbero essere forieri di grandi scontri con i Professori. La pace regna sovrana, almeno fino ad ora. A fare lo spettacolo – quello che esula dalle esibizioni vere e proprie – ci pensano i Professori.

Le squadre del Serale di Amici 2021

La formula di questo Serale si discosta da quelle utilizzate in precedenza. Nessun coach, nessun caposquadra, ma i Professori a decidere le sorti degli allievi. La tre accoppiate funzionano e, sin da subito, regalano scintille. Arisa e Lorella Cuccarini potrebbero portare avanti il programma da sole: sono in sintonia, conoscono a menadito i tempi televisivi e si battono per i propri ragazzi. Anna Pettinelli e Veronica Peparini sono le più defilate, mentre la parte dei cattivi è affidata, come sempre, a Rudy Zerbi e Alessandra Celentano. Scelta azzeccata.

Con questa organizzazione, Amici 2021 beneficia di una continuità di racconto che consente al format di non incontrare fratture a causa di nuovi ingressi. I Professori seguono i concorrenti sin dall’inizio del programma e i telespettatori non devono perder tempo per conoscere i nuovi coach. E anche se il talent diventa un po’ prevedibile, così come gli scontri tra gli insegnanti, va bene così. Anche questo è intrattenimento.

scritto da

Share