House of Gucci, il trailer deludente del film con Lady Gaga

Autore

Categorie

Condividi

E’ giusto giudicare un libro dalla copertina? Certamente no, però a volte una copertina poco invitante o un titolo non accattivante possono lanciare un segnale d’allarme. Il trailer di House of Gucci può essere accostato all’esempio sul libro e la copertina, sull’abito che non fa il monaco, e via di frasi fatte.

Il film con Lady Gaga diretto da Ridley Scott uscirà al cinema negli USA il 24 novembre 2021, mentre in Italia il 3 dicembre. Nel cast, un parterre eccezionale: oltre alla Germanotta, Adam Driver, Jared Leto, Al Pacino, Jeremy Irons, Salma Hayek, Reeve Carney, Madalina Ghenea, Camille Cottin, Mehdi Nebbou e Miloud Mourad Benamara.

La trama di House of Gucci

La trama ruota attorno alla figura di Patrizia Reggiani, ex moglie di Maurizio Gucci, condannata per l’omicidio del marito in qualità di mandante. L’Italia è stata protagonista di gran parte delle riprese: Roma, Milano, Firenze, il Lago di Como e Gressoney. L’arrivo della troupe capitanata da Lady Gaga ha catalizzato l’attenzione mediatica per settimane, contribuendo alla grande attesa per l’uscita del film. Così, quando è stato diramato il trailer, in milioni sono accorsi a guardarlo.

adam driver house of gucci maurizio
Adam Driver è Maurizio Gucci nel film di Ridley Scott House of Gucci

Cosa non convince del trailer

Purtroppo, però, tanto rumore per nulla. Nei due minuti di clip di presentazione, sono diverse le domande che balzano in mente a chi guarda, la più importante delle quali è: perché? Perché arruolare un cast internazionale e farlo recitare in inglese con l’accento italiano? 

House of Gucci non è la storia di una famiglia italiana emigrata negli Stati Uniti. Dunque che senso ha far recitare Lady Gaga in un improbabile italo-americano che ricorda altri generi di film? Lo stesso dicasi per Jared Leto, qui nei panni di Paolo Gucci, la cui cadenza è a metà tra quella di un italiano e di un russo alle prese con l’inglese.

house of gucci cast jared leto
Jared Leto nel cast del film House of Gucci

Certo, un libro non si giudica dalla copertina, dicevamo. Il trailer, però, dovrebbe essere il sunto di un film; una pillola di due minuti che ne condensa i punti forti. A prima vista, invece, risulta parecchio deludente. Negli anni sono tantissimi i film su storie non inglesi recitati, però, in inglese. Un esempio su tutti: Grace di Monaco. Nicole Kidman e Tim Roth (Principe Ranieri III di Monaco) non scimmiottano l’accento francese, ma parlano in inglese, così come il resto del cast. Semplice. Pertanto la scelta di Ridley Scott non appare convincente.

L’Italia raccontata attraverso gli stereotipi

Benché House of Gucci sia incentrato sulla Reggiani, poi, bisogna tenere a mente cosa è stata la casa di moda Gucci e cosa sono stati quegli anni. Gli anni d’oro dell’alta moda italiana, della Milano da bere e anche del Paese Italia in generale. Dai fotogrammi disponibili, invece, sembra che si sia deciso di accostare questa potentissima famiglia allo stereotipo italiano per antonomasia: pizza e mandolino, ma con una spruzzata di glamour.

Sarà un successo? Forse. Se ne parlerà? Sicuramente. Attirerà critiche? Quasi certamente. Ed è un peccato, perché Lady Gaga è un’attrice eccelsa, camaleontica, in grado di usare diversi registri e di mettersi al servizio della storia. In questo caso, però, forse un po’ troppo.

scritto da

Share