Sanremo, Fedez e Francesca Michielin rischiano la squalifica?

Autore

Categorie

Condividi

Con Sanremo alle porte non si può mai star tranquilli. Nella sera di sabato 30 gennaio, Fedez pubblica su Instagram un breve estratto di Chiamami per nome, la canzone con cui parteciperà al Festival 2021 insieme a Francesca Michielin. Pochi secondi, ma sufficienti a far chiedere ai più: rischiano la squalifica?

L’ANSA fa sapere che Rai e Direzione Artistica si riservano di procedere nei prossimi giorni. Nel mentre, sui social si fanno strada le due fazioni: colpevolisti contro garantisti e innocentisti, polemici contro analisti. Insomma, il solito caos.

Chiamami per nome su Instagram

Va detto che Fedez non è né il primo né l’ultimo a essere incappato in un errore simile. In questo caso specifico, la storia pubblicata su Instagram, e prontamente cancellata, dura una manciata di secondi, otto per la precisione.

Le canzoni del Festival di Sanremo, però, non devono mai essere state riprodotte su qualsiasi mezzo né aver generato introiti. Pena l’esclusione. Dunque, se ci attenessimo a questo assunto, Fedez e Francesca Michielin dovrebbero essere esclusi dal Festival di Sanremo 2021.

I casi precedenti di non squalifica

Poiché la storia della kermesse è intrisa di casi, imprevisti e polemiche, non è detto che il caos si risolva con la squalifica dei due artisti dalla gara. Vi sono alcuni precedenti in cui la canzone è stata riprodotta/eseguita/resa disponibile prima della gara e, nonostante ciò, non esclusa dal Festival. Un esempio: Respirare di Gigi D’Alessio e Loredana Bertè. Nel 2012, poche settimane prima della kermesse, un piccolo inciso della canzone era stato caricato, e prontamente rimosso, sui social di D’Alessio. Una base musicale, definita dal cantante ‘una coccola per i fan’.

Nel caso di Fedez e Francesca Michielin, invece, si sente ciò che sembra essere il refrain, il ritornello, per intenderci. Dunque la svista potrebbe costare caro ai due, che tornano a cantare insieme dopo il successo di Magnifico.

Un’occasione per Fedez e Michielin

Francesca Michielin dovrebbe fare ritorno sul palco del Teatro Ariston a sei anni dal debutto con Nessun grado di separazione. Per Fedez si tratterebbe, invece, di una prima volta. Entrambi amati dai fan e sempre sulla cresta dell’onda, averli presentati in coppia è una bella intuizione. Un’intuizione che adesso potrebbe trasformarsi in un sogno svanito prima del tempo.

Squalifica sì, squalifica no?

Vi è da dire, però, che il regolamento del Festival prevede, sì, l’esclusione in caso di riproduzione, ma prevede altresì che si tratti di canzone nuova e non inedita, una differenza non da poco. Inoltre, la Rai specifica che sussiste la caratteristica di canzone nuova nel caso di ‘utilizzo di stralci di partiture musicale e/o testuali di canzoni già edite’, a patto che non superi un quinto della composizione.

Allo stesso tempo, per la Rai non sussiste la caratteristica di canzone nuova quando essa ‘abbia già avuto un impiego totale o parziale in una qualsiasi attività, direttamente o indirettamente, e commerciale anche senza generazione di introiti’.

Accusatori e detrattori sui social

Vedremo, dunque, quale sarà l’interpretazione che darà la Rai e il relativo verdetto. Nel mentre, su Twitter c’è già chi azzarda una tesi diversa: non si è trattato di errore, bensì di una mossa di marketing ben studiata. Dunque, secondo questa teoria, Fedez avrebbe volontariamente pubblicato un piccolo estratto di Chiamami per nome. Una visione fantasiosa di una circostanza che accade puntualmente ogni paio d’anni.

Certo, viene da chiedersi come possano gli artisti cadere sempre nello stesso sbaglio, ma errare è umano e anche l’Instagrammer più esperto può cadere in errore. In questo marasma, c’è un aspetto che rende la vicenda ancora più piacevole. Grazie alla svista di Fedez, per un paio di giorni ci si dimenticherà di pubblico e figuranti per concentrarsi sulla potenziale squalifica. Dopo settimane tese di tutti contro tutti, viene quasi da ringraziare Fedez e il suo entourage per il regalo inaspettato: si torna a parlare di canzoni, la vera colonna portante del Festival.

scritto da

Share