X Factor 2021 parte nel segno della contemporaneità

Autore

Categorie

Condividi

X Factor 2021 è ai blocchi di partenza. Si parte giovedì 16 settembre alle 21.15 con la prima puntata su Sky Uno e in contemporanea su TV8. Tante novità per l’edizione numero 15 a partire dal conduttore e dalle categorie, da quest’anno abolite.

Proprio l’abolizione delle categorie è il particolare su cui Sky punta per la costruzione di questa nuova stagione. Dal video mostrato in anteprima durante la conferenza stampa, è evidente che il racconto televisivo sposi, ancora una volta, la contemporaneità.

Il racconto del presente

Antonella D’Errico, Executive Vice President Programming Sky Italia, afferma: ‘X Factor racconta il presente e a volte lo precorre’. In effetti, la ricerca della contemporaneità emerge audizione dopo audizione. I concorrenti sono refrattari alle etichette, alle categorie, non vogliono definirsi né, soprattutto, essere definiti. Del resto, X Factor vuole raccontare la musica, ma anche la vita, aggiunge Eliana Guerra, curatrice del programma.

Gli aspiranti concorrenti

A proposito di concorrenti, denuncia sociale e necessità di raccontarsi sono gli aspetti che emergono maggiormente dalle prime audizioni. Tra tanti, spiccano gIANMARIA e il suo inedito I Suicidi, la storia intensa di Karim autodidatta con una voce singolare, e Jathson, artista non binario.

Le parole di Jathson in una clip (‘essere non binario è essere liberi, senza limiti, siamo fluidi’) si collega al commento degli altri aspiranti concorrenti in merito alla scelta dell’abolizione delle categorie. ‘Vogliamo che il talento sia privo di aggettivi, non vogliamo alzare dei muri, non vogliamo etichettare la vita. Siamo così, senza confini‘: questo il sentimento generale. Da segnalare, infine, la (nuova?) quota Maneskin con i Karakaz e la loro Useless.

Ludovico Tersigni alla prima prova da conduttore

Ludovico Tersigni eredita il testimone da Alessandro Cattelan, sbarcato in Rai, e fa il suo debutto come conduttore. ‘Un po’ di emozione l’ho sentita’, dice. Nella conduzione si ispira a Fiorello, ‘un uomo che ha tanti assi nella manica. Non punto a quello, ma cercherò di portare quella energia alla liturgia di X Factor’.

Ludovico ha un approccio leggermente diverso da quello del suo predecessore. E’ più ‘amicone’, forse persino più empatico, complice forse l’età, che lo avvicina alla maggior parte degli artisti provinati. Di certo, per l’attore romano, tra i più apprezzati dal pubblico più giovane, si tratta di un bel banco di prova che potrebbe aprirgli le porte del piccolo schermo.

Tra le altre novità, le audizioni si svolgeranno senza pubblico, per poi aprire le porte dello studio nella fase dei Live. Infine, Sky manda un saluto a Cattelan, ‘sarà sempre parte della nostra famiglia’, conclude Nils Hartmann, Senior Director Original Production Sky Italia.

scritto da

Share